Primaria Villa Vergano

"G. PARINI" VIA DON MINZONI, 1 VILLA VERGANO -

tel. 0341/249685

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

scuola primaria Villa Vergano

L’EDIFICIO

La scuola Primaria “G. Parini”si trova nella frazione di Villa Vergano in via Don Minzoni n° 1, dista circa due chilometri dal centro di Galbiate.

La scuola è circondata da un ampio giardino e un cortile. Al piano terra sono situati l’aula multimediale, con annessa la biblioteca e il locale mensa, mentre al primo piano si trovano le 5 aule, un grande atrio, l’aula computer e i servizi differenziati per l’utenza, di cui uno è adibito anche ad infermeria.  

Gli alunni praticano l’attività di Motoria e Sport nel vicino palazzetto comunale che si raggiunge con il servizio pullman organizzato dall’Amministrazione comunale.

POPOLAZIONE SCOLASTICA – ORARIO E STRUTTURAZIONE DELLA GIORNATA

I 51 alunni del plesso sono suddivisi in 4 classi: prima, terza, quarta e quinta, nelle quali si alternano 8 insegnanti curricolari,1 specialista di Lingua Inglese, una specialista di Religione Cattolica, due insegnanti di sostegno ed un educatore

L’organizzazione prevede:

  • due team che operano rispettivamente nelle classi I -III e IV - V
  • un’insegnante specializzata in Musica che opera in tutte le quattro classi;

Il tempo scuola è organizzato su cinque giorni settimanali per un monte ore  di lezione  di 30 ore (esclusa la mensa).

L’orario è organizzato su 5 giorni settimanali per un tempo scuola di 37,5 ore settimanali.

La giornata scolastica inizia alle 8.10 e termina alle 15.40, con una pausa mensa dalle 12.15 alle 13.40.

E’ possibile richiedere l’anticipo scolastico dalle ore 8.00, nel caso in cui entrambi i genitori lavorino.

Da Novembre si è attivato l’ ALLUNGAMENTO DELL'ORARIO SCOLASTICO FACOLTATIVO fino alle 17,30 previsto per due giorni settimanali (LUNEDI’ e GIOVEDI’) finalizzato a potenziare l’offerta formativa a TITOLO GRATUITO. L'organizzazione di questo servizio è coordinata dall’assessore all’ istruzione del Comune in collaborazione con la dirigente, i referenti delle insegnanti e dei genitori.

Per tutti i bambini iscritti è proposto una pausa merenda fino alle 16.30 con la presenza di un educatore, a seguire, per tutto l’anno, al lunedì sono previste attività di “Aiuto compiti: metodo di studio” attività gestite da un’insegnante del plesso e dall’educatore , mentre al giovedì si susseguono diversi corsi: attività interattive di inglese, yoga e laboratorio creativo tutte gestite da esperti. Le famiglie hanno  la possibilità di aderire a tutti i corsi o solo a quelli a cui sono interessati.

 

TRASPORTI E SPOSTAMENTI

La scuola è collegata al centro di Galbiate da un servizio di SCUOLABUS organizzato dall’Amministrazione comunale. Sono previste due corse giornaliere corrispondenti all’inizio e alla fine delle attività scolastiche: una mattutina e una pomeridiana con diverse fermate intermedie lungo il tragitto.

PROGETTI E LABORATORI

PROGETTO "A REGOLA D'ARTE"

Il progetto vuole costruire e trasmettere il sapere avvalendosi di esperienze pratiche e di metodologie che trovano significato nei valori della responsabilità, del senso di comunità, dell'accoglienza e dell'ospitalità.

 “A regola d’arte” perché anche l’arte ha le sue regole, che a volte consistono nell’andare “oltre la regola”, nel distaccarsi dalla consuetudine e dagli schemi per esprimersi in maniera creativa attraverso le proprie emozioni.

Discostarsi dalla regola vuol dire raggiungere conclusioni nuove attivando un pensiero “diverso”, capace di “includere” le diverse personalità.

“A regola d’arte” perché vuole essere un progetto che cura i dettagli, senza perdere

di vista l’obiettivo.
FINALITÁ:

Far vivere l’arte come modo di AGIRE e di ESSERE: agire con regola (fare con cura) ed essere “belli”(esprimere il meglio delle proprie potenzialità)

  • ESPRIMERE la propria identità
  • STIMOLARE linguaggi
  • FAVORIRE relazioni
  • EMOZIONARSI
  • EDUCARE al senso estetico 

OBIETTIVI SPECIFICI:

Potenziare la consapevolezza di sé e delle proprie abilità.

Approfondire le relazioni di gruppo.

Comunicare con una pluralità di linguaggi.

Agire con creatività di pensiero, linguaggio e di espressione.

Accostarsi e leggere opere d’arte.

CONTENUTI/ARGOMENTI comuni a tutte classi

  • Partecipazione alla mostra “Faccia a Faccia” a cura di Artimedia
  • Avvicinamento ad alcuni artisti e alle loro opere d’arte
  • Laboratorio con i nonni di Villa Serena
  • Incontro con un artista del territorio
  • Arteterapia (breve percorso con esperta)
  • Tecniche raffigurative (intervento di una volontaria)
  • Partecipazione al concorso SILEA :”Costruzione di giocattoli con materiale riciclato”
  • Gita di plesso a Briosco, presso il museo Rossini e visita alla Fornace
  • Evento finale: LABORATORIO ARTISTICO IN PIAZZA (aperto agli abitanti) 

METODOLOGIA

Tutte le classi partecipano alle proposte. Alcuni eventi coinvolgono contemporaneamente la totalità degli alunni del plesso, altri saranno legati all’organizzazione del laboratorio d’immagine, suddiviso nei due gruppi di prima-terza e quarta-quinta.

Gli interventi didattici partono da stimoli legati al mondo dell’arte per sviluppare la creatività e la capacità individuale o di gruppo di sperimentare percorsi nuovi e originali. Ogni alunno troverà uno spazio per agire e per manifestare il proprio sé,

In particolare, il percorso di arteterapia, avrà come scopo quello di creare uno spazio e un tempo sospeso da regole precise e da giudizi esterni, dove ciò che più conterà sarà il processo e non il prodotto.

L’evento finale in collaborazione con gli abitanti ha lo scopo di aprire l’esperienza dell’arte al territorio, ma anche di favorire uno scambio tra scuola e mondo esterno.

VERIFICA E VALUTAZIONE:

I contenuti sono legati a brevi percorsi circoscritti e valutabili in itinere, anche attraverso rubriche che permetteranno, gradualmente, di monitorare l’intero progetto.

ASPETTI ORGANIZZATIVI:    LABORATORI

In tutte le quattro classi del plesso sono stati previste le attività di laboratorio.

Sono stati attivati due laboratori:

IL LABORATORIO IMMAGINE

IL LABORATORIO IMPARO CON GLI ALTRI

 

A livello organizzativo gli alunni lavorano insieme accorpando le classi I e III e IV e V. In entrambi i laboratori gli scolari sono suddivisi in 2 gruppi eterogenei di entrambe le classi o per gruppo classe e ogni gruppo è affidato ad un’insegnante responsabile.

Nei laboratori si propongono attività che promuovono competenze attraverso il fare, sviluppando così l’autonomia, la responsabilità, l’interazione con gli altri.

La cooperazione con i pari potenzia e promuove la fiducia in se stessi, la considerazione dell’altro, il senso di responsabilità e la partecipazione attiva.

La metodologia messa in campo vede dei momenti collettivi di bambini  di entrambe le classi per operare scelte condivise, permettendo così il coinvolgimento, la partecipazione, l’ideazione e la progettazione del compito da parte di tutti.

Nei laboratori si perseguono gli obiettivi trasversali e quelli legati ai progetti:

  • Le regole della convivenza civile
  • Le esperienze di vita e le belle relazioni
  • La realizzazione di un’uscita di plesso legata all’arte attraverso una esperienza diretta
  • La promozione dei valori dell’accoglienza, della solidarietà e della cooperazione anche con i nonni di Villa Serena
  • La partecipazione alla manifestazione ANPI (classe V)
  • La produzione di articoli per il giornalino d’istituto
  • La realizzazione di un evento finale legato al mondo dell'arte

LABORATORIO IMMAGINE       

Il LABORATORIO IMMAGINE si attua nelle classi I e III nel pomeriggio di MERCOLEDI’’, nelle classi IV e V nel pomeriggio di MARTEDI’, per entrambi con la presenza di due insegnanti. I bambini delle due classi lavorano insieme, con modalità di raggruppamento diverse a seconda delle attività: generalmente suddivisi in due gruppi eterogenei di entrambe le classi, ma anche in un unico gruppo o in piccoli gruppi a seconda delle necessità. 

Le attività proposte nel LABORATORIO IMMAGINE perseguono:

La rappresentazione grafica di esperienze, di ambienti e di racconti ascoltati o letti

La conoscenza di alcuni elementi del linguaggio visivo (forme, colori, linee)

L’utilizzo di tecniche e materiali differenti.

La manipolazione di materiale diverso per realizzare oggetti significativi legati a festività e ricorrenze

Performance natalizia arte-musica

La produzione di oggetti con l’utilizzo di materiale di riciclo

L’osservazione e la lettura d’immagini e opere d’arte

La produzione di oggetti con l’utilizzo di materiale di riciclo

L’osservazione e la lettura d’immagini e opere d’arte

Laboratorio IMPARO CON GLI ALTRI

Questo laboratorio è attuato nell’orario pomeridiano: 

MARTEDI’ per le classi PRIMA e TERZA, VENERDI’ per le classi QUARTA e QUINTA.

Gli alunni nelle due ore a disposizione si dividono in due gruppi a classi aperte e all’interno di questi si organizzano in sottogruppi o a coppie per svolgere i compiti scritti settimanali assegnati nelle diverse discipline.

Le insegnanti cambiano la composizione dei gruppi a seconda delle esigenze e hanno un ruolo di coordinamento, stimolando e motivando un atteggiamento produttivo da parte di tutti.

La loro presenza costante è un punto di riferimento, permettendo un proficuo utilizzo del tempo.

Durante queste attività si cerca di promuovere e potenziare l’autonomia, la responsabilità,  l’interiorizzazione dei contenuti e l’acquisizione di competenze organizzative.

Necessario è un momento comune a casa tra genitori e alunni per la revisione e la condivisione del lavoro; ciò permette una maggior consapevolezza da parte dell’alunno su quanto svolto, una partecipazione della famiglia al processo di apprendimento e una conseguente crescita dell’autostima del bambino che si sente così protagonista nella costruzione del suo sapere.

L’esposizione orale delle materie di studio è ripresa e consolidata a casa.

VERIFICA E VALUTAZIONE:

Le osservazioni in itinere permettono di valutare i livelli di maturazione rispetto agli obiettivi educativi perseguiti, tenendo conto dei punti di partenza e delle effettive capacità di ogni alunno.

Si sollecita l'autovalutazione intesa sia come riflessione su se stessi per prendere coscienza del proprio livello di maturazione e delle proprie conquiste, sia come valutazione dei propri elaborati.

Punto di forza è l’esplicitazione delle valutazioni degli alunni che permette di manifestare entusiasmi, gratificazioni, presa di coscienza delle proprie potenzialità ed attitudini, ma anche disagi e difficoltà in modo tale da permettere di ripensare gli interventi e le strategie didattiche e apportare le opportune modifiche.

PROGETTO ACCOGLIENZA – CONTINUITA’ TRA ORDINI DI SCUOLA

Gli alunni del plesso sono coinvolti nell’organizzare le diverse attività per accogliere i bambini dell’infanzia, futuri alunni di classe prima. Attraverso la proposta di attività comuni  si promuove la conoscenza reciproca e si dà modo di familiarizzare con i nuovi  ambienti scolastici.

E’ previsto anche un raccordo per la classe quinta con la scuola secondaria di primo grado.

 

PROGETTI DI ISTITUTO

Come previsto dal POF di istituto si attuano anche i seguenti progetti:

PROGETTO GIORNALINO:  coinvolge gli alunni delle classi III-IV –V a scrivere articoli da pubblicare nei due numeri del giornalino d’istituto, a promuovere una campagna abbonamenti e a raccogliere fondi da parte di alcuni sponsor al fine di sostenere l’iniziativa.

 PROGETTO LETTURA  in collaborazione con la biblioteca comunale che promuove attività di animazione alla lettura e con attività scolastiche finalizzate al piacere di leggere.

PROGETTO PORCOSPINI a cura della cooperativa sociale “Specchio magico” e del comitato genitori: un percorso di educazione all’affettività per la prevenzione indirizzato agli alunni delle classi IV e ai loro genitori

PROGETTO “RESILIENZA E SOLIDARIETA’” a cura dei volontari della Protezione Civile che propongono alle diverse classi  incontri di avviamento alla cultura della prevenzione dei rischi e della solidarietà. Inoltre i volontari sono coinvolti anche nel preparare e osservare i comportamenti degli alunni nelle prove di evacuazione di plesso ai fini della sicurezza.

PROGETTO ATTIVITA’ SPORTIVA Le classi sono coinvolte in attività ludiche di Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale

PROGETTO ANIMAZIONE TEATRALE in collaborazione con Scarlattine Teatro. Quest'anno coinvolge le classi terze in un percorso di espressione corporea legato al tema dell'arte.

PROGETTO “MADRELINGUA” : INGLESE coinvolge le classi quarte e quinta in un percorso di 9 ore rivolto agli alunni di classe V.

Informazioni aggiuntive